domenica 29 maggio 2016

Le porte chiuse - Portes tancades

ESP-IT-CAT


Puertas cerradas, quien sabe si no será para no salir en vez de para no entrar.
Puertas cerradas, frío en las manos, piedra, madera.
------------------
Porte chiuse allo scopo di non uscire,
all'interno si vive un incubo, si vuol uscire,
non si può farlo,
Da fuori, non si sa niente dell'interno,
si pensa che non c'è nessuno: è doppiamente chiuso.
-------------------
Quan estàvem a mig camí d'acabar la ruta de les roques d'en Minguell el fred es feia amb les nostres mans, esdeveniments passats immediats ens impedien de continuar. Estàvem tots vius, amb fred i amb les portes ben tancades. No valia la pena continuar.

PODI-.

24 commenti:

  1. Molto suggestiva come foto, Carlos.
    Fa pensare alla prigionia, all'isolamento forzato, forzato da noi stessi o da carcerieri.
    Come se una persona sbarrasse il cuore ai sentimenti e quindi alla vita.
    Mi ispira sai... per na poesia intendo. :)
    Ci penso.
    Buona domenica Carlos e complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le più delle volte è più facile che le chiudiamo noi stessi che non siano chiuse da altri.

      podi-.

      Elimina
    2. Sì, Carlos. A volte siamo noi stessi a rinchiuderci. E' il concetto che ho espresso nella mia poesia che la tua foto mi ha ispirato.

      Eccola. SArà pubblicata sul mio blog il 2 giugno. Te la mando inn anteprima :)

      Porte chiuse
      sbarrate
      a tenere fuori
      luce calore vita
      Pietre
      che le costringono
      in ristretto spazio

      Porte chiuse
      come cuori freddi
      Pietre come toraci
      che comprimono
      e proteggono.

      Ma
      se non si lascia entrare
      il sole
      se l'amore
      resta fuori
      ben spoglia la casa
      ben misera la vita
      Gelida l'anima

      Allora
      non basterà il caminetto
      a riscaldarla
      Sarà poco
      il fuoco scoppiettante
      per rallegrar
      il tempo.
      Sarà muto
      lo spazio intorno
      e dentro
      rimbombante
      di silenzio.

      Myrtilla


      Elimina
    3. Dunque siamo davanti a una primizia!
      Aspettiamo il 2 giugno!

      Un'altra volta: Grazie!

      podi-.

      Elimina
  2. Les portes estan sempre tancades, sobretot quan més necessitat tens de que es obrin. Llei de Murphy?
    Una abraçada Carlos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Encara que de vegades, molt millor trobar-se-les tancades: no se sap mai en quin estat trobarem l'interior...

      podi-.

      Elimina
  3. Siempre he sostenido la teoría de que las puertas fueron inventadas para cerrar pues, para abrir, hubiera bastado con dejar el hueco sin más. No es el caso de las ventanas que, por el contrario, requirieron romper el muro de manera intencionada.
    Un abrazo,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Por lo tanto, podríamos decir que estas cumplen su cometido rigurosamente.

      Buena semana,
      podi-.

      Elimina
  4. Quizás no esté mal encaminada tu idea...tal vez los malos espíritu estén encerrados trás ellas y sería muy peligroso que permanecieran abiertas.

    Que atractiva resulta esta imagen con esa pared de piedra y sus puertas envejecidas por el paso del tiempo.

    Besos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La próxima vez que encuentre algo así me dará miedo pensar en su interior y en la posibilidad que pueda escapar.

      Me pregunto si la puerta fue azul alguna vez o si este azul-gris es símplemente producto de la degradación de la madera.

      podi-.

      Elimina
  5. Foto evocativa. Les portes són per obrir i tancar i si vols atravesar-la no tens més opció que desatrancar-la. Colors molt macos.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aleshores, arribat un moment, podrien haver succeït fets dràstics que aconsellessin al seu tancament definitiu.

      podi-.

      Elimina
  6. Una bella imagen de arquitectura que nos lleva a otros tiempos pasados

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tiempos pasados congelados en el presente.

      Gracias,
      podi-.

      Elimina
  7. Bella foto ! Porte chiuse, siamo noi che non vogliamo uscire dal nostro guscio per trovare nuove strade, siamo noi che ci chiudiamo in noi stessi e non permettiamo agli altri di entrare. Un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi stessi sbarriamo le nostre porte non permettendo che possa intrare nessuno e rimanendo così ancora più isolati.

      podi-.

      Elimina
  8. Bella foto Podi! da fuori non si sai mai come vive una persona, tutto sembra bello ma a volte c'è sofferenza dietro alle porte chiuse. Ciao Cri : )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In riguardo a ciò che dici,... un tempo fa, facevo il voluntario nel mio quartiere: una cosa che riguardava alle persone anziane che vivevano da sole. Sono rimasto stupito che a pochi metri dalla mia casa ci fossero situazioni veramente drammatiche di solitudine e poverezza...
      Con le sue porte sbarrate, Barcellona è una città perfetta, ma quando si indaga un po'... come per altro in tutte le città, penso.

      Ciao,
      podi-.

      Elimina
    2. Hai ragione, la solitudine non si vede sempre e neanche la povertà! buona giornata Podi! : )

      Elimina
  9. angosciante sensazione di prigionia, ma scatto splendido
    Ciao
    Ste

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, grazie. Speriamo non ci sia nessuno al di là...

      podi-.

      Elimina